ricamo

 

candela margherita

 


Come realizzare gli stampi per le candele

Introduzione


Con queste istruzioni imparerete a creare stampi di silicone per candele e non solo. Questo tipo di stampi è molto comodo per creare candele in serie. Una volta fatta la fatica di creare lo stampo in silicone, si ottiene una base che durerà a lungo e potrà essere usata svariate volte.

Cosa serve?

Il silicone usato in questi progetti è il classico silicone che si utilizza come sigillante, viene venduto sia trasparente che bianco. Per questi lavori è indifferente il colore. E' superfluo ricordare che il silicone puzza da morire, quindi lavorate in un luogo ben areato!
Cera di scarto o plastilina. Servono a plasmare il positivo, vale a dire la forma che verrà ricoperta di silicone per creare lo stampo. Si possono usare indifferentemente, e non hanno la necessità di essere ingrassati, per evitare che il silicone ci si appiccichi sopra per l'eternità.
Gesso. Ha diversi usi. Per creare dei positivi particolarmente complicati. Nel caso ad esempio che si voglia creare uno stampo a partire da una forma per pasticceria, si procede prima colando il gesso nella forma (dopo averla ingrassata con burro o cera) e questa sarà il punto di partenza su cui si sparlmerà il silicone.Il gesso serve anche a creare la base per gli stampi in silicone finiti, cioè per quegli stampi che necessitano un sostegno.Il gesso viene venduto in polvere. Al momento dell'utilizzo è necessario prepararlo unendo acqua fino ad ottenere un impasto fluido ma non liquido. Secca abbastanza velocemente, almeno in superficie e va quindi utilizzato in tempi rapidi.
Vari attrezzi, come ciotole in plastica, spatole per stendere il silicone e un telo di plastica per proteggere il piano di lavoro.

Questa sezione è a cura di Carlo Z.

Grazie!

Continua la lezione di punto croce


®ascweb - Sito sponsorizzato da: La Fabbrica dei Sogni - creatività al femminile